caliz  0008s 0004 50-anni-05
caliz  0008s 0002 50-anni-03
caliz  0008s 0000 50-anni-01
caliz  0008s 0001 50-anni-02
caliz  0008s 0003 50-anni-04

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all'uso dei cookie.

. Per saperne di piu'

Approvo

50 anni di qualità

Com’è nata l’Acqua di Calizzano?

logo-50-anni

Ad inizio degli anni ’50 nacque l’idea di portare questa acqua minerale sulla tavola di tutti, per merito dei Signori Angelo Nan ed Augusto Ghigliazza. Di conseguenza, nel 1957 si iniziò a sperimentare l’acqua Fonti Bauda presso l’Istituto di Patologia Medica dell’Università di Genova e, dopo oltre un anno si dedusse che: “l’indicazione principale è rappresentata sostanzialmente nella Calcolosi renale... e si è notato che chi soffriva di tale disturbo traeva dalla cura un beneficio molto evidente. Ritengo che sia altresì indicata nella dieta quotidiana per il suo basso contenuto salinico. Possiede anche tutte le caratteristiche di una eccellente acqua da tavola.”
Finalmente, dopo circa cinquant’anni dalle prime analisi, studi e sperimentazioni, nel 1961, con la fondazione della società “Acqua Minerale di Calizzano”, iniziò il programma di imbottigliamento per consentire di portare nelle case di tutti questo elemento naturale che le montagne di Calizzano hanno saputo così eccellentemente miscelare con i vari elementi, da rendere l’acqua minerale Fonti Bauda capace di soddisfare le esigenze del nostro corpo, dal neonato all’adulto. Sfortunatamente, il Sig. Angelo Nan non riuscì a veder realizzato il suo sogno, al quale molto tempo aveva impegnato, in quanto nel 1959 scomparve improvvisamente. 

Nel Marzo del 1962, l’acqua Fonti Bauda venne riconosciuta come “acqua minerale” dal Ministero della Sanità e nei mesi successivi venne tappata la prima bottiglia.